Ordinanza migranti, Il Tar annulla il provvedimento. La rabbia di Musumeci: “Problemi sulle spalle dei siciliani”

Ordinanza migranti, Il Tar annulla il provvedimento. La rabbia di Musumeci: “Problemi sulle spalle dei siciliani”

PALERMO – Il Tar di Palermo ha annullato l’ordinanza del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, con la quale il governatore aveva disposto lo sgombero degli hotspot, sempre più carichi di profughi, alcuni dei quali risultati anche positivi al tampone.


Dal giorno della firma di tale provvedimento è iniziata una vera e propria battaglia tra Governo e Regione. Un botta e risposta continuo, andato avanti sino al momento in cui il Governo ha impugnato l’ordinanza del governatore siciliano. Dopo tale evento, Musumeci avrebbe inviato una nota di diffida alle autorità, con la quale il presidente della Regione chiederebbe un programma dello svuotamento dei centri d’accoglienza.


Nonostante il Governo centrale abbia ribadito che la gestione dei migranti è di competenza dello stato e l’annullamento del Tar, Musumeci non ci sta e pubblica un post di protesta intriso di rabbia sulla sua pagina Facebook. “Quella adottata dal magistrato del TAR di Palermo è una decisione cautelare che non condividiamo e che è stata assunta senza neppure ascoltare la Regione, come può essere concesso a richiesta della parte e come noi abbiamo formalmente chiesto, non avendo potuto depositare le nostre difese“, ha dichiarato il governatore.


Tuttavia – prosegue – se in pochi giorni sono stati trasferiti oltre 800 migranti è la dimostrazione che serve denunciare il problema ad alta voce. Sulla nostra competenza in materia sanitaria non faremo un solo passo indietro“.



È una battaglia di civiltà dalla quale non ci possiamo esimere. Al governo di Roma chiedo ancora una volta di proclamare lo ‘stato di emergenzasu Lampedusa e di esercitare nei fatti le competenze che rivendica. Altrimenti sono solo chiacchiere e i problemi restano tutti sulle spalle e sulla pelle dei siciliani“, tuona Musumeci.

Secondo le sue parole, inoltre, “martedì mattina sarà a Lampedusa la nostra task force e nei giorni successivi saranno verificati accuratamente gli oltre 40 centri di accoglienza che sono censiti in Sicilia“.

Fonte immagine: Facebook – Nello Musumeci