Opzione attuazione articolo 31 dello Statuto, Musumeci: “Nessuna richiesta di potere”

Opzione attuazione articolo 31 dello Statuto, Musumeci: “Nessuna richiesta di potere”

PALERMO – Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, attraverso la sua pagina Facebook, ha cercato di sedare le diatribe politiche nate negli ultimi giorni riguardo la richiesta di assumere la guida delle forze di polizia alla commissione paritetica.

Non c’è nessun potere speciale – dichiara il governatore Musumeci – si sta facendo una confusione e si vuole sollevare il polverone perché la gente possa distrarsi dai gravissimi problemi di inefficienza che arrivano dal governo nazionale”.


“Abbiamo chiesto – sottolinea il presidente Musumeci – alla commissione paritetica, che una commissione formata da due rappresentanti dello Stato e da due rappresentanti della Regione Siciliana, si occupi dell’articolo 31 dello Statuto, quindi di una norma costituzionale”.

“Cosa dice l’articolo 31: che in casi particolari, in contesti di emergenza, il presidente della Regione può assumere la guida e avvalersi delle forze di polizia, come quello che stiamo vivendo in queste settimane, dove i poteri sono divisi, tra lo Stato e la Regione.



La Regione ha il compito di disciplinare l’attività sanitaria, i controlli dei passeggeri, verificare la temperatura corporea, se hanno compilato il modulo di autocertificazione. Le forze dell’ordine che debbono sostenere questa azione e fare da deterrente dipendono dallo Stato. Come si può comprendere – spiega Musumeci – i due interventi sono disorganici. E allora perché l’articolo 31 del 1946 non è stato mai applicato?“.

Perché lo Stato non vuole concedere alla Sicilia questo particolare potere . E finora sono passati 74 anni e i governi che si sono alternati alla guida della Sicilia, per 50 anni il centro-sinistra, non hanno voluto fare pressione su Roma per non disturbare il conducente.

Noi abbiamo soltanto fatto quello che sarebbe giusto fare, abbiamo deliberato affinché la commissione paritetica si pronunci e possa farci sapere se questo articolo 31 dello Statuto siciliano possa essere applicato“.

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha concluso dicendo: “Evitiamo in questo periodo le polemiche politiche. Interessiamoci delle cose serie: dove possiamo trovare le mascherine e i dispositivi di protezione individuale, oltre quelli che ci vengono forniti col contagocce da Roma. Non c’è bisogno di poteri speciali, assolutamente non ne abbiamo mai chiesti e non ne chiederemo, il potere è già lì nella norma dello Statuto“.