Morte imprenditore su Catania-Gela. Zapparrata: “Ci prendono in giro e non migliorano le infrastrutture”

Morte imprenditore su Catania-Gela. Zapparrata: “Ci prendono in giro e non migliorano le infrastrutture”

CATANIA – Dopo il tragico incidente avvenuto ieri pomeriggio sulla strada statale 417 Catania-Gela che ha causato la morte dell’imprenditore Vincenzo Trombino, non mancano le proteste da parte degli enti e delle aziende operanti nella zona.

Ad “alzare la voce” questa volta è Rocco Zapparrata, amministratore delegato della Zagross Marmi s.r.l., che non nasconde come l’adeguamento delle infrastrutture siciliane ai tempi moderni, sia di fondamentale importanza per la crescita e lo sviluppo economico dell’isola ed è arrivato il momento di cambiare rotta.




“Nel 2017 è impensabile che ancora ci prendano in giro e non si facciamo le dovute Infrastrutture. Succede in Sicilia e soprattutto Catania non è collegata con strade a doppia corsia con le province si Caltanissetta e Ragusa. Sotto elezioni i vari deputati regionali ne parlano e dopo dimenticano. Altrimenti di cosa devono parlare al mandato successivo!!! È impensabile che la nostra provincia possa svilupparsi senza le dovute infrastutture. Ed intanto un altro morto sulla ct-gela, un altro imprenditore perso nel nostro territorio”.


Commenti