Migranti, Musumeci risponde a Lamorgese: “Affondare i barchini? Non siamo criminali”

Migranti, Musumeci risponde a Lamorgese: “Affondare i barchini? Non siamo criminali”

PALERMO – “Il rischio sanitario legato all’immigrazione è stato sottovalutato: le strutture non sono state adeguate a una pandemia di cui si aveva notizia già da febbraio”.


Sono le parole del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che ha risposto alle dichiarazioni rilasciate dal Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. E non mancano le polemiche.


“Affondare i barchini? Ci hanno preso per criminali? Il ministro dell’Interno ha perso un’altra occasione per dire una cosa semplice”, commenta il governatore siciliano.


Domani, intanto, si terrà una riunione per svuotare e adeguare l’hotspot dell’isola di Lampedusa, nell’Agrigentino, da giorni nel mirino della questione migranti, a causa di un problema di sovraffollamento.



“Domani provvederemo a prendere ulteriori provvedimenti – conclude Musumeci – visto che abbiamo ricevuto anche la relazione sul Cara di Caltanissetta”.

Immagine di repertorio