Migranti che invadono la Sicilia ma discoteche chiuse, per Crocetta il “problema” sono i giovani

Migranti che invadono la Sicilia ma discoteche chiuse, per Crocetta il “problema” sono i giovani

PALERMO – È un fiume in piena l’ex presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, riguardo alla questione migranti e alle discoteche chiuse.


Per il primo problema afferma come l’attuale numero uno dell’ente, Nello Musumeci, non possa andare a sindacare su aree che sono di competenza dello Stato, in quanto un provvedimento sanitario potrebbe non essere efficiente nei luoghi controllati dalla più alta carica nazionale.


Con la logica intrapresa, secondo Crocetta, si potrebbero anche liberare i detenuti del carcere dell’Ucciardone.


Infine tra chi viene dall’estero ed è positivo e coloro che vanno nei locali a ballare una maggiore percentuale di pericolo di trasmissione del virus viene data ai secondi.

Immagine di repertorio