Igor Gelarda "traditore della Sicilia": scritta intimidatoria su un manifesto elettorale - Newsicilia

Igor Gelarda “traditore della Sicilia”: scritta intimidatoria su un manifesto elettorale

Igor Gelarda “traditore della Sicilia”: scritta intimidatoria su un manifesto elettorale

PALERMO – “Traditore della Sicilia”: recita queste parole la scritta intimidatoria apparsa nel corso della notte su un manifesto elettore di Igor Gelarda, candidato della Lega alle elezioni europee del 26 maggio per i collegi di Sicilia e Sardegna e capogruppo del Consiglio comunale nel capoluogo siciliano.

Il manifesto in questione si troverebbe in piazza della Pace, a Palermo, dove a breve dovrebbe sorgere un secondo centro comunale di raccolta rifiuti in città.



Il politico oggetto della minaccia non ha tardato a rispondere a chi ha commesso l’atto. In un comunicato stampa il partito di Gelarda ha espresso il proprio rammarico per quanto avvenuto e ha difeso il proprio esponente dalle accuse, sostenendo che ad aver tradito la Sicilia non sarebbe stata la Lega, che nelle loro parole “si spende giornalmente per la terra”, ma di chi precedentemente non si è preso cura del territorio e delle sue necessità per “opportunismo”.

Diversi membri di spicco del “Carroccio” hanno commentato la vicenda sostenendo che azioni del genere non fermeranno la formazione politica dal continuare a operare sull’isola e dal proseguire la campagna elettorale.


Nel frattempo, a poche ore dall’episodio, sui social non si fermano le critiche, i commenti e i botta e risposta di cittadini e politici locali (e non solo) su quanto avvenuto la scorsa notte.

Fonte immagine: Giornale di Sicilia

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.