Le dimissioni della Borsellino. “Caso Tutino? È un altro tassello di un mosaico che al mio interno si completa”

Le dimissioni della Borsellino. “Caso Tutino? È un altro tassello di un mosaico che al mio interno si completa”

PALERMO – L‘assessore alla Salute della Regione siciliana, Lucia Borsellino, ha convocato tutto il personale dipendente dell’assessorato per comunicare le sue dimissioni.

La riunione si è svolta stamattina negli uffici di piazza Ottavio Zino.

Le dimissioni giungono all’indomani dell’arresto del primario dell’unità di chirurgia plastica e maxillo facciale dell’ospedale Villa Sofia di Palermo, Matteo Tutino, accusato di peculato e truffa perché, tra l’altro, avrebbe eseguito interventi di chirurgia estetica non previsti dai Lea e quindi esclusi dalle strutture pubbliche.

Tutino è il medico personale del presidente della Regione, Rosario Crocetta, ed è a lui molto legato. 

La politica siciliana è nel mirino delle polemiche. Nel giro di pochissimi giorni sta avvenendo di tutto all’interno dell’Ars, 

Il mondo politico è in pieno subbuglio, infatti, lo stesso Antonello Cracolici del Pd si lascia andare ad uno sfogo pubblico sul suo profilo Twitter scrivendo: Sembra ineluttabile che alla Regione Siciliana stiano per spegnersi le luci“.

Puntuale è arriva anche la dichiarazione dell’assessore alla salute, Lucia Borsellino, che era stata sfidata anche dagli esponenti del movimento Cinque Stelle nel prendere una posizione e renderla pubblica il prima possibile. 

L’assessore Borsellino stamattina in una sua nota ha dichiarato: La vicenda Tutino è un altro tassello di un mosaico che, al mio interno, si sta per completare. Quello che posso dire, oggi, è che le ragioni che mi portarono tre anni fa ad accettare la proposta di Crocetta non le vedo più. Poi, sui tempi, vedremo: non dipende solo da me. Ma l’arco temporale non può essere lungo. Sono rimasta ostaggio delle responsabilità. Per evitare strumentalizzazioni che avrebbero fatto male alle stesse indagini, ma sono rimasta stupita dal fatto che il dottor Tutino, indagato da mesi, sia rimasto al suo posto finora. Come mai il procedimento disciplinare a carico del chirurgo non si è mai concluso?“. 

Poi le dimissioni… 

Commenti