Comiso, FdI chiede l’annullamento della delibera Tasi

Comiso, FdI chiede l’annullamento della delibera Tasi

COMISO – I comitati di Fratelli d’Italia Comiso e Gioventù Nazionale Comiso denunciano l’incremento della Tasi da parte dell’amministrazione che “in un momento cosi’ difficile , non può continuare a voltare le spalle alle famiglie ed agli imprenditori”.

Un incremento che dovrebbe essere del 7 o 7,5% per le utenze domestiche e del 6 -7% non domestiche.




“A fronte della promessa riduzione del carico fiscale per i cittadini – spiega la nota di FdI – ancora una volta si assiste all’ulteriore incremento di tasse e tributi. Pertanto chiediamo chiarezza da parte degli organi competenti sulle percentuali di raccolta differenziata che dovrebbero portare all’ente e, di conseguenza ai cittadini, a ricevere degli sconti sul conferimento dei rifiuti. L’Assessore alla Tutela Ambientale Vittorio Ragusa l’anno scorso si vantava di aver portato tali percentuali oltre il 40% , o queste percentuali sono frutto di immaginazione oppure c’è qualche errore di fondo”.

Per questo motivo gli esponenti di FdI chiedono “l’immediato annullamento della delibera in questione affinché non si incrementi il carico tributario sui comisani e si recuperino queste somme da altre fonti”.


Commenti