Catania, previsti tagli alle partecipate, fusione Amt – Sostare e vendita dell’Asec Trade

Catania, previsti tagli alle partecipate, fusione Amt – Sostare e vendita dell’Asec Trade

CATANIA – Le partecipate del Comune di Catania passeranno da 23 a 7. L’annuncio lo ha dato il sindaco Enzo Bianco nel corso di una conferenza stampa convocata proprio per fare il punto sulla razionalizzazione delle aziende partecipate.

“Abbiamo condiviso con la giunta – ha affermato il primo cittadino – questo piano sulle partecipate con una diminuzione delle aziende iniziata già nel 2012 con la precedente amministrazione. Inizialmente erano 23 e scenderanno a 7: Asec trade sarà messa in vendita e verranno mantenute l’Acoset, la Sidra, la Multiservizi, la fondazione Verga, l’istituto musicale Bellini e Amt che sarà fusa con Sostare”.

Snocciolando i dati Bianco prevede ricavi dalla cessione di Asec trade e delle altre partecipate per 40 milioni di euro e risparmi previsti di 2 milioni euro l’anno. Il piano di razionalizzazione è stato trasmesso alla Corte dei conti e successivamente passerà al vaglio del consiglio comunale.

Per l’assessore Giuseppe Girlando “le dismissioni consentono di incassare risorse e far risparmiare al Comune e la fusione Amt e Sostare va in questo senso, Ce lo chiede la Corte dei conti e già in altre parti d’Italia chi si occupa di mobilità si occupa anche di sosta”.

Il contratto di servizio di Sostare è quasi pronto – secondo Girlando – e dovrebbe essere presentato entro fine aprile e anche Amt avrà il suo nonostante si vada verso la fusione che comunque dovrà essere approvata dal consiglio.

“Multiservizi – ha concluso l’assessore – rimarrà mentre per l’Asec trade è prevista la vendita integrale e i lavoratori saranno garantiti”. Sulle dimissioni del direttore dell’Amt Carlo Pino Girlando non conferma dicendo di non aver ricevuto nessun atto formale in tal senso.

Ma alcuni pezzi della maggioranza, come Sicilia Democratica, hanno criticato il modus operandi dell’amministrazione sulle partecipate e ancora le tensioni non sono sopite.

 

Commenti