Caso Open Arms, il 3 ottobre processo a Catania. Salvini: “Vado orgoglioso e a testa alta”

Caso Open Arms, il 3 ottobre processo a Catania. Salvini: “Vado orgoglioso e a testa alta”

CATANIA – Prosegue il conto alla rovescia per il leader della Lega Matteo Salvini, atteso al Tribunale di Catania il prossimo 3 ottobre.


Sul politico verterebbe l’accusa di sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio, in merito a quanto accaduto lo scorso anno, vale a dire il caso Open Arms: la nave della Ong spagnola era rimasta bloccata in mare per giorni e giorni.


Sul caso, il Senato ha autorizzato a procedere nei confronti dell’ex ministro. Quest’ultimo, tuttavia, si dimostra tranquillo e afferma: Per me il 3 ottobre sarà un giorno di festa, è un sabato mattina l’ho guardato sul calendario. Di solito il sabato mattina quando riesco sto a casa a Milano con i miei figli. Quel sabato mattina non sarò a Milano perché dovrò essere in tribunale a Catania rischiando 15 anni per avere bloccato gli sbarchi. Vado orgoglioso e a testa alta, perché questo Paese non è in vendita”.


Immagine di repertorio