Caso Monterosso: l’ex segretario regionale dovrà restituire oltre un milione di euro

Caso Monterosso: l’ex segretario regionale dovrà restituire oltre un milione di euro

PALERMO – Arriva la condanna contabile da parte della Cassazione per Patrizia Monterosso, ex segretario generale della Regione Siciliana.

Dopo le indagini avviate lo scorso mese di dicembre dalla Corte dei Conti, la Cassazione ha ordinato di restituire le somme in denaro, oltre che alla Monterosso, anche a Carmelo Incardona e Luigi Gentile.

L’ex segretario dovrà mettere sul piatto 1,3 milioni di euro, mentre Incardona dovrà versare 800 mila euro e Gentile 224 mila euro.

Si tratta della vicenda relativa agli extrabudget per la Formazione professionale e, più nello specifico, di integrazioni illegittime ai contributi per gli enti del Piano regionale per l’offerta formativa del 2007. Parte di queste fu proposta quando l’attività di formazione non era ancora iniziata.



Il reato contestato in un primo momento alla Monterosso è stato quello di peculato, dal quale successivamente è stata assolta.