Caos migranti, fughe di massa da Caltanissetta e Porto Empedocle. Di Maio: “Situazione inconcepibile”

Caos migranti, fughe di massa da Caltanissetta e Porto Empedocle. Di Maio: “Situazione inconcepibile”

PORTO EMPEDOCLE – Quanto accaduto, prima a Caltanissetta, e poi a Porto Empedocle (Agrigento), sta facendo ancora discutere, e non poco.


La fuga di massa dalle strutture di accoglienza, messa in atto dai migranti, ha acceso le polemiche circa un’emergenza che diventa sempre più insostenibile e su cui si è detto pronto a trovare una soluzione il presidente Nello Musumeci.


Sul caso è intervenuto anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che ha espresso massima vicinanza tramite un messaggio su Facebook.


“Inconcepibile che oggi qualcuno, incurante delle regole in vigore, pensi di andarsene in giro senza rispettare l’obbligo della quarantena. Migranti o meno, fossero stati italiani avrei detto la stessa cosa. Qui è una questione di salute pubblica. Il virus non è scomparso. I cittadini italiani, come il sottoscritto naturalmente, devono continuare a rispettare le regole che ci siamo dati e vale lo stesso per i turisti o per chi ha diritto alla protezione internazionale. Lo Stato ha il dovere di occuparsi di questo genere di problemi. Esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà ai sindaci Roberto Gambino e Ida Carmina e alle comunità di Caltanissetta e di Porto Empedocle in questo momento difficile“.



Immagine di repertorio