Ars, oggi si vota (finalmente) per la vicepresidenza dell’assemblea

Ars, oggi si vota (finalmente) per la vicepresidenza dell’assemblea

PALERMO – Le elezioni europee si sono tenute nel maggio del 2014 e con l’affermazione di Salvo Pogliese  – eletto vice presidente dell’Ars per l’opposizione – il posto è rimasto vacante.

Ma le lungaggini, ormai note, dell’assemblea regionale (innumerevoli le sedute andate a vuoto) hanno rinviato l’elezione e oggi – con inizio alle ore 12 – si dovrebbe finalmente votare.

In lizza ci sono diversi nomi: Pogliese era stato eletto in maniera compatta dall’opposizione che allora si riconosceva nel Pdl. Ma con la conseguente implosione del partito i vari rivoli (come Ncd) hanno preso strade diverse e presentano candidati diversi.

Infatti per gli alfaniani in lizza c’è Nino D’Asero mentre per Fi, Lista Musumeci e gruppo misto c’è il deputato Santi Formica. Ma anche i 5Stelle intendono presentare un loro candidato: nota è la storia del vicepresidente grillino – ormai transitato nel Psi – Venturino.

Quindi i pentastellati rivendicano quel posto e propongono Francesco Cappello che riceverebbe 14 voti del suo gruppo, tanti quanti (scanso franchi tiratori) quelli di Santi Formica e a parità di voti sarò eletto il deputato più anziano. Mentre per gli autonomisti il nome avanzato è quello di Roberto Di Mauro.

Il voto sarà a scrutinio segreto e quindi non sono escluse sorprese.

Commenti