Palermo, se ci sei batti un colpo! Infuria la polemica sul caro prezzi

Palermo, se ci sei batti un colpo! Infuria la polemica sul caro prezzi

PALERMO – Subito in campo domani al Barbera. Il programma propone Palermo – Turris, partita molto delicata con i campani primi in classifica in coabitazione con Bari e Teramo.


Alla luce delle ultime prestazioni dei rosanero, che definire opache appare molto riduttivo, non sembra presentarsi un pomeriggio tranquillo per gli uomini di Boscaglia, che non potrà nemmeno sedersi in panchina vista la squalifica di un turno comminatagli dal giudice sportivo.

E la partita, con tutte le difficoltà del momento, arriva all’indomani della decisione della società di praticare, nell’occasione della riapertura parziale degli spalti ai tifosi, prezzi da campionato di Serie A. Impopolare, inopportuna e dannosa appare questa decisione, considerato che in ogni caso, essendo in gioco una cifra poco significativa, non servirà a rimpinguare le casse rosanero. Se dovesse causare l’allontanamento dei tifosi dalla squadra, sarebbe veramente grave.


Ma il Palermo domani deve cercare di risollevarsi e per farlo ha bisogno sì dei tifosi, mille è meglio di niente, ma anche di riacquistare la fiducia nei propri mezzi. La squadra abulica, senza idee e senza carattere vista finora non può essere il vero Palermo! Se così fosse, sarebbe il fallimento di una stagione appena iniziata!
Boscaglia, alla ricerca della quadratura del cerchio, pare intenzionato a modificare ancora la formazione iniziale. Sembra certo l’utilizzo di Accardi nella riconferma della difesa a 4 e di Saraniti nel ruolo di unica punta. Per il resto fiducia a Luperini e Odjer a centrocampo e a Valente, Rauti con l’innesto di Floriano al posto di Kanoutè sulla trequarti. L’esclusione ancora una volta di Martin dalla formazione iniziale, vista la povertà di geometrie finora lamentata, suscita non poche perplessità.

Ricapitolando rosanero in campo con il solito 4-2-3-1 con Pelagotti; Almici, Accardi, Lancini, Crivello; Luperini, Odjer; Valente, Rauti, Floriano; Saraniti.

La Turris, con il vento in poppa, dovrebbe essere schierata da mister Fabiano con il 4-3-1-2 formato da Abagnale; Esempio, Di Nunzio, Rainone, Loreto; R. Fabiano, Signorelli, Franco; Romano; Giannone, Pandolfi.