Palermo-Perugia, esordio vincente e convincente dei rosanero di Corini

Palermo-Perugia, esordio vincente e convincente dei rosanero di Corini

PALERMO – È andato nel migliore dei modi l’esordio in Serie B del Palermo targato City Group, allenato da Corini e forgiato da Silvio Baldini.

Una vittoria figlia di tanti padri quella ottenuta ieri sera al Barbera dai rosanero a discapito di un Perugia sceso in Sicilia con velleità di vittoria e con leggeri favori di pronostico.


Gli umbri, reduci nella scorsa stagione dai play-off per la Serie A, hanno poco impressionato, subito penalizzati dalle decisioni sacrosante prese dall’arbitro al 24° minuto del primo tempo: rigore per il Palermo per fallo da ultimo uomo di Lisi su Elia e conseguente espulsione del centrocampista di Castori.

L’esecuzione magistrale di Brunori ha portato in vantaggio il Palermo e ha dato alla partita la fisionomia che più si attaglia oggi alla formazione allenata da Corini: controllare gli avversari e sfruttare gli spazi concessi con micidiali contropiedi.

E che il Palermo del “Genio” sia parente stretto della squadra che ha magistralmente dominato e vinto i recenti play-off per la promozione in Serie B è fuor di dubbio: stesso modulo, stessa determinazione e grinta, stessa attenzione difensiva e stesso….Brunori.

In più rincuorano le prestazioni dei nuovi arrivati, con Pigliacelli ormai da considerare anche nella veste di regista difensivo, con qualche brivido, ma con dei buoni piedi, con Nedelcearu sempre più convincente e sicuro, con Broh cresciuto in maturità e tecnica e con Elia, autore al 23° minuto della ripresa del secondo gol che ha sancito il risultato finale di 2 a 0 per i padroni di casa, abilissimo ad eludere la marcatura avversaria e a farsi trovare libero a destra.

Dei vecchi, ha impressionato il gladiatore Marconi, in campo con una vistosa fasciatura alla testa dopo uno scontro con un avversario e promosso capitano dopo l’uscita di Floriano, che era stato veloce e lucido nel condurre il contropiede che aveva portato al rigore su Elia, Damiani sempre più sicuro di sé e Brunori, capace da solo di tenere in allarme l’intera difesa perugina e autore del gol dell’1 a 0 su rigore e dell’assist perfetto per Elia che ha portato al raddoppio.

La cornice di pubblico presente al Barbera, quasi 22mila i tifosi sugli spalti, ha reso più bella la prima della stagione in Serie B.

Mentre tanti hanno l’impressione che, con qualche rinforzo azzeccato questa squadra possa raggiungere senza patemi l’obiettivo della stabilizzazione in Serie B, già venerdì 19 agosto sarà di nuovo campionato, con i rosanero di scena alle 20,45 a Bari contro i galletti reduci dal pareggio per 2 a 2 rimediato l’altro ieri a Parma.