Annullato concerto di Daniele De Martino, accusato di aver cantato contro pentiti di mafia

Annullato concerto di Daniele De Martino, accusato di aver cantato contro pentiti di mafia

PALERMO – Annullato il concerto di Daniele De Martino, il cantante neomelodico originario di Palermo che, in occasione della festa di San Giovanni Battista, avrebbe dovuto esibirsi ad Artena, in provincia di Roma.

A deciderlo è Antonio Orecchio, il commissario prefettizio del Comune di Artena, convinto della “non estraneità” del 30enne all’ambito mafioso, confermata anche dalla pubblicazione da parte di De Martino di alcuni selfie con esponenti dei clan di Cosa Nostra: il cantante – seguitissimo sui social – avrebbe cantato in diverse occasioni contro i pentiti di mafia.


A maggio 2021, infatti, De Martino aveva pubblicato un brano che rappresentava un chiaro segno di solidarietà nei confronti del sistema mafioso. Poco più di un anno fa, precisamente nel giugno del 2021, il questore di Palermo gli aveva rivolto un avviso orale.

Il commissario del Comune di Artena ha ripreso quanto affermato in precedenza dal questore di Palermo. “Il cantante – si legge nel provvedimento dell’anno scorsocon il suo comportamento ha messo in pericolo la sanità, la sicurezza e la tranquillità pubblica, ciò in ragione del fatto che gli espliciti messaggi consegnati in più occasioni ai moderni mezzi di comunicazione contengono gravi espressioni visive e verbali che implicano una istigazione alla violenza, un’esaltazione delle gravi azioni antigiuridiche connesse alla criminalità organizzata, un’accettazione e condivisione di comportamenti e azioni contrari ai valori morali della società civile e lesive delle Istituzioni dello Stato“.

Fonte foto Facebook