Sicilia la regione con affluenza più bassa: Agrigento la peggiore. Nel Catanese flop Palagonia - DATI

Sicilia la regione con affluenza più bassa: Agrigento la peggiore. Nel Catanese flop Palagonia – DATI

Sicilia la regione con affluenza più bassa: Agrigento la peggiore. Nel Catanese flop Palagonia – DATI

PALERMO – La Sicilia si conferma la regione con la più bassa affluenza di Italia. A confermalo i dati delle percentuali.


Sull’isola hanno votato 62,72% degli aventi diritto. Si tratta, infatti, di una stima di dieci punti in meno della media nazionale e circa due punti in meno rispetto alle precedenti Politiche.


Non chiari i motivi della bassa influenza, ma bisogna ricordare che a Palermo si sono registrati dei disordini che hanno portato all’apertura in ritardo di alcuni seggi.

Nella notte sono stati costretti a ristampare 200 mila schede a causa di una errata perimetrazione delle sedi tra i due collegi del capoluogo.

La provincia siciliana dove si è registrata minor affluenza è stata Agrigento (59,15%), seguita subito dopo da Caltanissetta (59,54%). Invece, la migliore è stata a Messina (65,26%). A Catania (64,08%) la maglia nera spetta a Palagonia con il 51,69%. In controtendenza, invece, San Gregorio, con il 72,64% (in basso tutti i dati per ogni singolo comune).

Come per elezioni Regionali dello scorso novembre, anche stavolta i due partiti in testa sono stati il Movimento 5 Stelle e il centrodestra. In quell’occasione l’esponente della destra, Nello Musumeci, riuscì a prevalere con quasi il 40% di consensi, mentre il grillino Giancarlo Cancelleri ottene oltre il 34% di consensi, infine il candidato del centrosinistra Micari si fermò al 18%.

Stavolta ad avere la meglio è il partito pentastellato, con alte percentuali sia alla Camera sia al Senato, con una maggioranza assoluta del 48%.

I risultati della provincia di Catania: