Nuova ordinanza in Sicilia, manovra per contenere i contagi. Musumeci: “Più morti dell’ultima guerra”

Nuova ordinanza in Sicilia, manovra per contenere i contagi. Musumeci: “Più morti dell’ultima guerra”

PALERMO – Riflettori accesi in queste ore sulla figura del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Quest’ultimo ha annunciato l’arrivo di una nuova ordinanza in merito alle misure restrittive.


Una mossa volta alla circoscrizione dei contagi, in evidente espansione, nel territorio regionale. Queste sono le parole del governatore, emerse da un video pubblicato nella propria pagina Facebook: “Ancora non posso essere esplicito sulla nuova ordinanza. È chiaro che l’aumento dei contagi impone ulteriori misure restrittive che avremmo potuto evitare se ci fosse stata una maggiore responsabilità collettiva. Gli appelli alla cautela e alla prudenza, lanciati negli ultimi mesi, non hanno sorbito particolare effetto”.


Ma non solo. Musumeci aggiunge:“In estate abbiamo suggerito l’opportunità di tenere le mascherine fuori e per un certo periodo anche l’obbligo, poi un DPCM ha tolto l’obbligo delle mascherine e noi ci siamo adeguati. Ma abbiamo assistito a degli assembramenti davvero inconcepibili, ancora oggi questa condizione si presenta. Allora dobbiamo intervenire, giovani e meno giovani. Ricordiamoci che in Italia abbiamo assistito a 36mila morti, più della metà di tutti i morti della Seconda guerra mondiale fino allarmistizio. Quindi, pur non vedendo i cadaveri ai bordi delle strade, dobbiamo tenere conto che questo virus uccide in maniera lenta ma inesorabile“.

Dunque, la nuova ordinanza prevederebbe l’obbligo di utilizzo della mascherina h24 in qualsiasi circostanza, anche quando potrebbe essere rispettato il famoso metro di distanza tra persone. Adesso si attende l’ufficialità di tale importante manovra.

Immagine di repertorio