Licenze Ncc e taxi, posticipato avvio procedure domande per contributi. Falcone: "Più tempo per predisporre le documentazioni"

Licenze Ncc e taxi, posticipato avvio procedure domande per contributi. Falcone: “Più tempo per predisporre le documentazioni”

Licenze Ncc e taxi, posticipato avvio procedure domande per contributi. Falcone: “Più tempo per predisporre le documentazioni”

PALERMO – “Così come ci è stato richiesto dalle associazioni di categoria, abbiamo posticipato lavvio delle procedure di presentazione delle domande per i contributi a sostegno di licenze Ncc e taxi. La richiesta dei rappresentanti della categoria, accolta dal governo Musumeci, è volta ad avere più tempo per predisporre le necessarie documentazioni, istanza che abbiamo accolto di buon grado. Occorre precisare che i dieci milioni che il governo Musumeci ha messo a disposizione della categoria, non verranno ripartiti attraverso ‘click day’ poiché la dotazione è sufficiente per soddisfare tutti gli aventi diritto. La domanda verrà comunque presentata digitalmente, e ci sarà una finestra temporale abbastanza ampia per poterlo fare”.


Lo rende noto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, a proposito degli aiuti stanziati dal governo Musumeci per le licenze Ncc e taxi.


Alcune novità riguardano la ripartizione del denaro allo scopo di fermare la situazione di crisi nella quale versa il settore.

Tre milioni di euro andranno ai tassisti, in ragione di 2.750 euro a soggetto – conclude l’assessore –. Gli altri sette milioni verranno ripartiti fra Ncc, motocarrozzine e vettori nautici, nella misura di 1.650 euro in ragione di ogni veicolo. Tutto ciò a sostegno di un comparto duramente provato dalla crisi del Covid 19″.

Immagine di repertorio