Investimenti su transizione verde e digitalizzazione in Sicilia: fondo da 5,8 miliardi approvato dall’Ue

Investimenti su transizione verde e digitalizzazione in Sicilia: fondo da 5,8 miliardi approvato dall’Ue

SICILIA – La Commissione europea ha approvato il programma operativo della Regione Sicilia per l’impiego del Fondo europeo per lo sviluppo regionale, il Fesr, per il periodo 20212027.

La dotazione finanziaria complessiva è di 5,8 miliardi di euro, di cui 4,1 miliardi provengono da fondi Ue.


Secondo quanto comunicato dalla Commissione, i principali obiettivi indicati dalla Regione nell’ambito dello sviluppo urbano sostenibile e il raggiungimento dei target climatici, intendono contribuire alla crescita di competitività in Sicilia attraverso investimenti nella transizione verde, nella ricerca e nella digitalizzazione delle imprese e della pubblica amministrazione.
Il programma prevede infatti azioni volte alla decarbonizzazione e alla mitigazione, in linea con il piano europeo REPowerEU, ma anche a soddisfare le esigenze di mobilità attraverso la realizzazione di un sistema infrastrutturale, digitalizzato e sostenibile dal punto di vista ambientale, sia per il traffico passeggeri che per quello merci nelle aree urbane e metropolitane.

La Regione, infine, punta a garantire adeguati livelli di protezione e inclusione sociale, investendo nell’istruzione e nella formazione e potenziando le opportunità di piena partecipazione alla vita sociale e culturale delle persone.