Treno DOC: un viaggio nella cultura ferroviaria

Treno DOC: un viaggio nella cultura ferroviaria

Treno DOC: un viaggio nella cultura ferroviaria

PALERMO –Non c’è un treno che non prenderei, non importa dove sia diretto“, parlava così Nancy Boyd e probabilmente sono dello stesso avviso anche i membri dell’associazione palermitana Treno DOC, composta da appassionati di cultura ferroviaria, nata nel 1995. Quale miglior modo per diffondere l’attenzione su tale tematica, se non facendo un salto nel passato, attraverso un percorso su treni d’epoca, appositamente noleggiati da Fondazione FS, la branca di Ferrovie dello Stato Italiano che si occupa di preservare il patrimonio storico del Gruppo?


Il presidente Daniele Fucarino e il segretario Roberto Monastra, oltre a condividere le loro competenze sulla storia e la tecnica del trasporto su rotaie, si impegnano, a partire da domenica 7 settembre a fare iniziare il viaggio con il “Treno si Santa Rosalia” locomotiva E646.196 degli anni ’60 che trainerà 4 carrozze, anch’esse storiche, su cui sarà presente del “personale” in divisa d’epoca e una carrozza bagagliaio. Il tragitto inizierà  alla stazione centrale di Palermo alle 09:10 con fermate a Bagheria, Termini Imerese e Cammarata-San Giovanni Gemini, i soci dell’associazione illustreranno il percorso e la storia dello speciale convoglio, fornendo ai passeggeri una fedele riproduzione dell’apposito titolo di viaggio.


Sarà a bordo anche Carmelo Filippone del negozio Effe Model, punto di riferimento storico del modellismo palermitano, con alcune novità di modellismo ferroviario. Arrivati alla stazione di Cammarata – San Giovanni Gemini è previsto, compreso nel prezzo del biglietto, trasporto in pullman al santuario di S. Stefano Quisquina all’interno della riserva naturale “Monte Cammarata” con visita guidata all’Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina, anche questo compreso nella quota di partecipazione di 29,00 euro per gli adulti. Chi lo desidera può prenotare il pranzo presso un ristorante convenzionato o essere accompagnato all’area attrezzata Savochello se si preferisce pranzare “al sacco”. Dopo una passeggiata pomeridiana tra le tipiche stradine di Cammarata, il treno partirà alle 17:20 per riaccompagnare i viaggiatori alla stazione centrale di Palermo. All’indirizzo www.trenodoc.it è possibile prenotare il viaggio e visionare il programma completo della giornata.

D.B.