La Sicilia sta collaborando con la Grecia: i progetti, le mostre e la statua di Atena al museo Salinas

La Sicilia sta collaborando con la Grecia: i progetti, le mostre e la statua di Atena al museo Salinas

PALERMO – “Questo momento, che segue la cerimonia dello scorso mese ad Atene rappresenta per noi l’occasione per scrivere una nuova pagina di storia”, queste le parole dell’assessore regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, Alberto Samonà, intervenuto alla cerimonia di inaugurazione della scopertura della statua della dea Atena che sarà esposta per quattro anni all’interno del museo regionale “Salinas” di Palermo.

“Il nostro – avrebbe aggiunto Samonà – è stato un gesto simbolico e i gesti simbolici di solito sono seguiti da azioni concrete. Da oggi una scultura della dea Atena arriva in Sicilia dal cuore della culla della civiltà mediterranea e nasce uno scambio tra Grecia e Sicilia che porta ad iniziative importanti”.


“Oggi mettiamo insieme un tassello importante che va nella direzione di un’Europa, nuova e antica al tempo stesso – avrebbe proseguito Samonà – che affonda le proprie radici nella nostra cultura e nella nostra identità plurimillenaria. Nel nome dell’Europa dei popoli e del Mediterraneo, culla di civiltà, festeggiamo l’inizio di questo bellissimo rapporto di collaborazione con la Repubblica Ellenica e con le sue prestigiose istituzioni culturali e riteniamo che una volta avviato non si interromperà più”.

L’assessore avrebbe annunciato che la partnership con la Grecia proseguirà anche con investimenti comuni.

“Nella ricerca nell’ambito dei beni culturali, saranno realizzate mostre che stiamo già pensando di organizzare insieme attività scientifiche e di studio. Inoltre, il direttore del museo dell’Acropoli sarà in Sicilia già a settembre per partecipare ad una importante manifestazione culturale, stiamo organizzando una importante mostra con il museo Salinas e poi c’è uno scambio anche per la mostra che faremo a Gela, avrebbe concluso.

Fonte immagine Ansa.it