Vertenza Covisian ed ex Almaviva fa tappa a Roma: a rischio il futuro di 543 lavoratori

Vertenza Covisian ed ex Almaviva fa tappa a Roma: a rischio il futuro di 543 lavoratori

PALERMO – Ci sarà oggi a mezzogiorno l’incontro al ministero del Lavoro tra i rappresentanti del governo, i sindacati, i vertici di Almaviva, Ita Airways e Covisian, il call center che ha deciso di interrompere l’accordo dello scorso 21 ottobre con Ita, annunciando che il 30 aprile licenzierà 221 operatori occupati nella gestione del servizio clienti della compagnia aerea.

La vertenza Covisian ed ex Almaviva fa tappa a Roma e l’obiettivo è salvare 543 posti di lavoro. Le parti proveranno a trovare una soluzione per garantire l’occupazione.


I sindacati si aspettano un intervento deciso dal Governo. Al tavolo romano parteciperanno anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, arrivato ieri sera nella Capitale, e l’assessore al Lavoro del Comune di Palermo, Giovanna Marano.

Ma problemi e rischio anche per 322 lavoratori ex Almaviva, oggi in cassa integrazione a zero ore, che in questo tira e molla sull’accordo Ita/Covisian restano appesi alla speranza della ricollocazione entro il 2023, anche se tutto appare ancora lontano. Ieri sera, intanto, sono scesi in strada per partecipare alla fiaccolata di protesta che si è mossa lungo il centro storico di Palermo.

Fonte foto: Ansa.it