Tocca i fili dell’alta tensione, operaio di 57 anni muore folgorato: disposta l’autopsia

Tocca i fili dell’alta tensione, operaio di 57 anni muore folgorato: disposta l’autopsia

TERMINI IMERESE – Ennesima morte sul lavoro in Sicilia. A perdere la vita, nelle scorse ore, è stato un operaio di 57 anni di Misilmeri, Francesco Corso, morto folgorato a Termini Imerese (Palermo), durante i lavori di realizzazione di una villetta.

Secondo una prima ricostruzione degli eventi, l’uomo aveva appena finito di dare una gettata di cemento quando, con la pala meccanica, avrebbe toccato i fili dell’alta tensione.


Il contatto con i fili sarebbe avvenuto in maniera accidentale e per lui non ci sarebbe stato nulla da fare. Il suo corpo è stato portato all’ospedale di Termini Imerese.

Sono attualmente in corso le indagini da parte dei carabinieri del Comune palermitano. Sarebbe stata già disposta l’autopsia sul cadavere.

Immagine di repertorio