Sul terreno confiscato a Totò Riina sorgerà un parcheggio a uso esclusivo: aggiudicati i lavori

Sul terreno confiscato a Totò Riina sorgerà un parcheggio a uso esclusivo: aggiudicati i lavori

CORLEONE – Sono stati aggiudicati i lavori per il collegamento tra la via dei Vespri Siciliani e la via Gagini e per la sistemazione di un’area limitrofa che verrà adibita a parcheggio della Tenenza della Guardia di Finanza di Corleone.

La ditta, “Impresa Edile Stradale Capobianco Giuseppe”, aggiudicataria dei lavori, dal momento della consegna che avverrà nei prossimi giorni, avrà 60 giorni di tempo per realizzarli.


Il progetto redatto dall’architetto Filippo Diana, in collaborazione con l’Ufficio Lavori pubblici diretto dall’ingegnere Massimo Grizzaffi, il cui quadro economico è di complessivi 45mila euro, prevede un primo intervento nella sede stradale dove verranno realizzate tutte le opere propedeutiche alla realizzazione della carreggiata in conglomerato bituminoso.

Un altro intervento prevede la sistemazione di un’area che verrà adibita a parcheggio a uso esclusivo della Guardia di Finanza.

L’infrastruttura sarà realizzata su una porzione di terreno confiscato al boss Totò Riina, limitrofa alla Caserma.

Dopo avere acquisito al patrimonio dei beni indisponibili con atto deliberativo del 23 Dicembre 2021 la porzione di terreno interessata dai lavori – dichiarano il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi e l’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Schillaci – abbiamo immediatamente iniziato l’iter affinché l’opera, attesa da parecchi anni, si realizzasse.

Il raccordo tra le due strade è un’opera di pubblica utilità che garantirà una via di fuga per l’intera zona e una migliore circolazione dei veicoli. Inoltre, uno spazio esterno con adeguati standard di sicurezza verrà adibito a parcheggio a uso esclusivo. Un doveroso ringraziamento va rivolto al Comandante della Tenenza della Guardia di Finanza di Corleone Luogotenente Francesco Patrizio con il quale c’è stato un rapporto di piena collaborazione per la predisposizione di tutti gli atti necessari per l’acquisizione dell’area al patrimonio comunale”, proseguono.

“Un ulteriore ringraziamento all’architetto Luca Di Carlo dell’Agenzia del Demanio ed al geometra Vincenzo Gennusa responsabile dell’Ufficio patrimonio del Comune di Corleone“, concludono.