Spacciava ai domiciliari e percepiva il Reddito di Cittadinanza, arrestato 28enne

Spacciava ai domiciliari e percepiva il Reddito di Cittadinanza, arrestato 28enne

CASTELDACCIA – Era ristretto agli arresti domiciliari ma nonostante ciò spacciava droga.

Un giovane di 28 anni, a Casteldaccia in provincia di Palermo, è stato beccato dai carabinieri con 50 grammi di cocaina e diverse dosi di crack e alcune di hashish.


Il 28enne percepiva in ogni caso il Reddito di Cittadinanza, ma nonostante ciò è scattato l’arresto per detenzione di sostanze stupefacenti.

L’indiziato, in attesa dell’udienza di convalida del reato, dovrà scontare la pena all’interno del carcere palermitano Pagliarelli, così come ha disposto e confermato il pubblico ministero.

Foto di repertorio