Sicilia in fiamme, decine di incendi nel Palermitano: cenere sui balconi, situazione critica a Portella della Ginestra

Sicilia in fiamme, decine di incendi nel Palermitano: cenere sui balconi, situazione critica a Portella della Ginestra

PALERMO – La Sicilia continua a bruciare. Il capoluogo siciliano, nelle scorse ore, ha visto andare in fiamme ettari di terra. Decine gli incendi di boschi e sterpaglie.

Il fuoco, aiutato dalle alte temperature di questi giorni, diventa difficilissimo da spegnere. Una serie di roghi hanno coinvolto Piana degli Albanesi, San Giuseppe Jato, Caccamo, Valledolmo, Borgetto, Palazzo Adriano, Prizzi, Monreale, Bagheria, Partinico, Petralia Soprana, Belmonte Mezzagno, Carini, Prizzi, Misilmeri, Cefalà Diana, Casteldaccia e lungo l’autostrada Palermo-Mazara del Vallo.


Forestali, vigili del fuoco e Protezione civile sono a lavoro per riuscire ad espletare in tempo tutti gli interventi.

Si consiglia di evitare la percorrenza della strada provinciale 34 Piana-San Giuseppe Jato, a causa incendio in corso. Percorrete strade alternative“, ha scritto sui social il sindaco Rosario Petta, che ha raccomandato alla cittadinanza di “mantenere chiuse le imposte per evitare ed arginare il fumo. Si tratta di un’azione criminale coordinata da un’associazione a delinquere: vogliono distruggere il nostro territorio“, ha concluso il sindaco.

I cittadini della zona si sono ritrovati anche la cenere sui balconi di casa. Critica la situazione a Portella della Ginestra.

Anche per oggi, secondo le previsioni meteo e il bollettino diffuso dalla Protezione civile, l’allerta per rischio incendi e ondate di calore è di livello alto.

Fonte foto Ansa