Scompiglio sulla tratta Termini Imerese-Palermo, denunciati due quattordicenni: polizia sul posto

Scompiglio sulla tratta Termini Imerese-Palermo, denunciati due quattordicenni: polizia sul posto

PALERMO – La Polizia Ferroviaria di Palermo ha denunciato due ragazzi minorenni, entrambi quattordicenni, per i reati di tentato furto, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

I due giovani, che viaggiavano a bordo di un treno regionale sulla tratta Termini Imerese-Palermo, sono stati bloccati mentre con un martelletto frangivetro, di quelli in dotazione ai treni per motivi di sicurezza, precedentemente rubato dallo stesso convoglio, stavano danneggiando i pittogrammi pubblicitari affissi all’interno dei vagoni.


Una volta scoperti, si sono rifugiati all’interno del bagno da dove sono usciti solo dopo le insistenti richieste dal capotreno, per poi rifiutarsi di scendere, nonostante fossero privi di titolo di viaggio, causando pertanto un ritardo al treno.

Gli agenti della Polizia Ferroviaria, chiamati dal capotreno, giunti sul posto hanno rintracciato i ragazzi denunciandoli per tentato furto, danneggiamento ed interruzione di pubblico servizio e, dopo gli accertamenti di rito, sono stati riaffidati, in quanto minori, ai rispettivi genitori.