Prima la partita di calcetto, poi la morte in casa davanti la moglie: 34enne colto da un malore

Prima la partita di calcetto, poi la morte in casa davanti la moglie: 34enne colto da un malore

PALERMO – La fine di una classica partita di calcetto tra amici, la doccia e il ritorno a casa. Una normale routine di un giovane palermitano, dei gesti e delle azioni compiute magari più volte nel corso del tempo, ma che, questa volta sarebbero state le ultime di un 34enne del quartiere Noce di Palermo, Damiano Lamarca.


L’uomo, infatti, sarebbe morto nella sua casa di via Pietro Tondù, vicino piazza Noce, presumibilmente a causa di un malore improvviso.

Non è ancora chiaro cosa abbia causato la morte del 34enne, ma si pensa a un infarto. La moglie, non appena si è accorta delle condizioni del marito, ha avvertito immediatamente il 118, ma per Damiano non ci sarebbe stato nulla da fare.


Oltre ad aver lasciato la moglie e una bambina, il decesso del giovane avrebbe scioccato tutto il quartiere della Noce. Infatti, era uno molto conosciuto in zona, perché lavorava nell’autosalone del padre in via degli Emiri.


Diversi i messaggi di cordoglio apparsi sui social, che fanno trasparire come Damiano Lamarca abbia lasciato un tenero ricordo ai suoi affetti più cari e agli amici più stretti. Messaggi come quello di Giuseppe hanno invaso le bacheche di chi lo ha conosciuto. “Ti voglio ricordare così, – scrive Giuseppe – sempre sorridente, sempre presente per gli amici, ogni tua parola finiva con il sorriso. Mi mancherà il modo con cui mi chiamavi ‘Pino’, mi mancherà giocare insieme a calcio, resterai sempre nel mio cuore, mi mancherai, ciao Dami, riposa in pace“.

Fonte immagine Facebook – Damiano Lamarca