Palermo, ritrovato a Brancaccio un esemplare di boa constrictor

Palermo, ritrovato a Brancaccio un esemplare di boa constrictor

PALERMO – Singolare ritrovamento in via Langer, tratto viario sito nel quartiere Brancaccio, a Palermo. Alcuni operatori della Rap, che si stavano occupando delle operazioni disserbo della zona, hanno visto per terra un esemplare di boa constrictor.

Si tratta di una specie di rettili protetta dalla convenzione di Washington. In tal senso, i lavoratori hanno provveduto ad allertare il comando dei carabinieri forestali, che si sono occupati delle operazioni di recupero e di messa in sicurezza dell’animale.


Un esemplare che, potenzialmente, può raggiungere i tre metri di lunghezza ma che non è velenoso. Il rettile, originario del Sud America, uccide le sue prede strangolandole e inghiottendole intere.

Un ritrovamento molto simile a quello avvenuto all’interno del Parco della Favorita nel 2011, quando ad intervenire furono gli operatori del corpo forestale.

Pietro Minardi