Operazione “Alto impatto”, sequestri e sanzioni in diverse aree e stabilimenti balneari

Operazione “Alto impatto”, sequestri e sanzioni in diverse aree e stabilimenti balneari

PALERMO – Lavoro intensivo della Polizia di Stato anche durante la stagione estiva: disposta modalità di sicurezza e modulo operativo che ha finora ha inciso positivamente sul contenimento degli indici di sicurezza in quartieri a rischio o molto frequentati.

Infatti, visto il notevole afflusso di turisti e visitatori a Mondello, in questi giorni, le Forze dell’Ordine hanno presidiato le strade della borgata marinara cittadina.


Proprio per questo, le forze dell’ordine operanti sul posto, hanno effettuato capillari controlli, in particolare riferiti ad esercizi commerciali e luoghi di aggregazione per turisti e bagnanti come i lidi.

Durante uno di questi controlli, infatti, si è registrata la condizione di abusivismo di un lido, attrezzato e funzionale, ma in assenza di regolare titolo di occupazione del suolo demaniale. Il conduttore del lido è stato deferito per invasione di terreni ed edifici, per avere occupato abusivamente circa 300 mq di pubblico demanio marittimo. Sono stati sequestrati arredi ed attrezzature funzionali all’esercizio abusivo di stabilimento balneare come ombrelloni, sdraio pozzetti frigo e banco espositore.

Gravi irregolarità, amministrative e penali, sono state, inoltre, riscontrate a seguito di un controllo effettuato nei confronti di un’attività di ristorazione, i cui locali sono stati sottoposti a sequestro con l’apposizione di sigilli: mancanza della Scia per la somministrazione di alimenti e bevande, difformità della pianta planimetrica dei locali, carenze igienico sanitarie, violazioni penali accertate dall’Ispettorato del Lavoro nella gestione dei dipendenti. Complessivamente, sono state comminate sanzioni che sfiorano i trentamila euro.

L’attività collaterale di “Alto Impatto” si è dispiegata lungo le strade dell’intero quartiere con 212 persone identificate di cui 25 con precedenti penali o di polizia, 70 vetture e 9 motocicli controllati e 34 persone sottoposte a misure limitative della libertà, raggiunte nel proprio domicilio per riscontri e verifiche.

I sevizi proseguiranno nei prossimi giorni in questo ed in altri quartieri.