Oltre 30 dosi di hashish in un borsello, arresti e sequestri nel quartiere: la Polizia punta il mirino su Palermo

Oltre 30 dosi di hashish in un borsello, arresti e sequestri nel quartiere: la Polizia punta il mirino su Palermo

PALERMO – Un’ulteriore operazione “Alto impatto” è stata portata a termine dalla Polizia di Stato nel corso dell’ultima settimana, proseguendo i servizi di controllo straordinario del territorio che hanno visto quale teatro operativo i quartieri Falsomiele e Borgo Vecchio.

Sono numerose le articolazioni di Polizia coinvolte: la Squadra Mobile, i Commissariati di Pubblica Sicurezza “Libertà” e “Oreto-Stazione, il Reparto Prevenzione Crimine, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ivi compreso il Reparto Cinofili. Nell’ambito di mirati controlli tesi a contrastare il fenomeno dello spaccio delle sostanze stupefacenti, nel quartiere Falsomiele, gli agenti del Commissariato di  “Oreto-stazione” unitamente alla Squadra mobile, grazie all’ausilio dei cinofili, hanno arrestato 2 soggetti per il reato di detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.


Nello specifico, i poliziotti, a seguito della perquisizione domiciliare, eseguita all’interno dell’abitazione dei 2 soggetti conviventi, hanno trovato un borsello contenente 33 dosi confezionate di hashish, del peso complessivo di 22 grammi circa. Pertanto, all’esito della perquisizione, i due soggetti, di cui uno con numerosi precedenti di polizia e in atto già sottoposto alla misura della detenzione in regime di arresti domiciliari con braccialetto elettronico, sono stati tratti in arresto.

Nel quartiere “Borgo Vecchio”, poliziotti del Commissariato “Libertà” hanno effettuato numerosi controlli orientati non soltanto alla repressione dei reati in genere ma anche di natura amministrativa, non riscontrando irregolarità. A conclusione dei servizi sono state identificate 319 persone, 78 delle quali con precedenti penali, controllate 146 vetture ed elevate 13 sanzioni ai sensi del Codice della Strada, 2 i veicoli sequestrati amministrativamente, 76 gli arrestati domiciliari controllati.

Immagine di repertorio