Migrante 15enne sbarca in gravi condizioni. Sul suo corpo segni di tortura: morto dopo la quarantena

Migrante 15enne sbarca in gravi condizioni. Sul suo corpo segni di tortura: morto dopo la quarantena

PALERMO – Un 15enne era arrivato nei giorni scorsi in Sicilia in condizioni critiche. Sul suo corpo erano state trovate diverse ferite, collegate a dei segni di tortura, oltre a segni di denutrizione e disidratazione causati presumibilmente dalle fatiche del viaggio.


Nonostante le sue gravi condizioni di salute, il giovane migrante ha dovuto trascorrere la quarantena di 15 giorni sulla nave Allegra.


Non appena uscito dal periodo di quarantena, il ragazzo sarebbe stato ricoverato all’interno dell’ospedale Cervello di Palermo. Dopo essere entrato in coma, il 15enne sarebbe stato trasferito all’ospedale Ingrassia dove, purtroppo, avrebbe perso la vita.

A comunicarlo è stata la sua tutrice, Alessandra Puccio, che ha dichiarato che il giovane sarebbe stato trasferito in un altro ospedale poiché al Cervello mancavano i posti in Rianimazione.

Fonte immagine: Marsalalive.it