Matteo Messina Denaro avvistato mentre faceva la spesa alla Coop, il racconto di un testimone

Matteo Messina Denaro avvistato mentre faceva la spesa alla Coop, il racconto di un testimone

TRAPANI – Matteo Messina Denaro faceva la spesa come un cittadino qualunque: è questo ciò che è emerso dalle immagini di video-sorveglianza di uno dei supermercati di Campobello di Mazara (Trapani).

Il boss mafioso è stato avvistato, grazie alle telecamere che hanno immortalato il tutto, mentre era intento a scegliere alimenti e detersivi.


Questa è un’ulteriore conferma del fatto che Messina Denaro vivesse nel primo covo trovato dagli investigatori: quello di vicolo San Vito, acquistato da Andrea Bonafede che è stato arrestato con l’accusa di aver prestato l’identità al capomafia.

Non a caso nel nascondiglio dello stragista è stato trovato, il giorno successivo al blitz, un sacchetto del supermercato, insieme a uno scontrino risalente a qualche giorno prima della cattura.

Il racconto di un testimone

Ricordo di una sagoma con un cappello che era nei corridoi e faceva la spesa. Ma con lui non ho avuto contatti“, ha raccontato un dipendente del supermercato Coop di viale Risorgimento a Campobello di Mazara, dove Matteo Messina Denaro faceva la spesa.

Non siamo sicuri – ha ammesso – che il giorno in cui questo signore è entrato fosse sabato“, ha detto il lavoratore.

Proprio negli ultimi giorni sembra essersi inspiegabilmente diffusa una nuova tendenza: si sta facendo a gara, in diverse zone d’Italia, per emulare l’abbigliamento del boss al momento dell’arresto. Il primo avvistamento è avvenuto in uno supermercato di Napoli. Cappotto di montonecappellino di lana e pantaloni marroni: sono questi i capi di abbigliamento diventati improvvisamente popolari.