Malori dopo pranzo in mensa, l'Istituto Superiore di Sanità conferma l'intossicazione da botulino per 37 operai

Malori dopo pranzo in mensa, l’Istituto Superiore di Sanità conferma l’intossicazione da botulino per 37 operai

Malori dopo pranzo in mensa, l’Istituto Superiore di Sanità conferma l’intossicazione da botulino per 37 operai

CEFALÙ – L’Istituto Superiore di Sanità avrebbe confermato la presenza del batterio Clostridium che produrrebbe la tossina del botulino.


La conferma sarebbe arrivata dopo aver esaminato uno dei campioni prelevati dai 37 operai – tutti impegnati in un cantiere ferroviario – giunti al Pronto Soccorso dell’ospedale Giglio di Cefalù con disturbi neurologici.


Pare che il focolaio per i 37 casi accertati sia scoppiato all’interno di una mensa dove si sarebbero recati gli operai durante una pausa.

Stando all’ultimo aggiornamento, le persone intossicate dimesse sarebbero 14, tutte le altre si troverebbero ancora ricoverati in condizioni stabili, ma sotto la stretta sorveglianza dei medici.

L’allarme sarebbe scattato lo scorso 1 ottobre quando 10 lavoratori sarebbero scappati al Pronto Soccorso con forti dolori addominali per poi essere ricoverati d’urgenza. 

Immagine di repertorio