L’uccisione di un cavallo, il sangue e la lotta al potere: i NOMI dei 22 arrestati, anche donne nel mirino

L’uccisione di un cavallo, il sangue e la lotta al potere: i NOMI dei 22 arrestati, anche donne nel mirino

PALERMO – Nel luglio 2018 ci fu un raid all’interno di una stalla a Torretta, in provincia di Palermo. Uccisero un cavallo e ne ferirono un altro. Un gesto violento per risolvere uno scontro legato ai traffici di droga.

Da questo episodio sono partite le indagini dei carabinieri della compagnia di Carini che nella notte sono sfociate in un blitz.


L’indagine dei carabinieri ha portato allo smantellamento di due gruppi rivali dediti allo spaccio di droga nella zona fra Carini, Capaci, Cinisi e Terrasini. Ventidue le persone raggiunte da un’ordinanza di custodia cautelare.

Il G.I.P. di Palermo Walter Turturici, nell’ambio dell’operazione antidroga condotta dai carabinieri, ha disposto la misura cautelare in carcere per:

  • Andrea Giambanco, 56 anni;
  • Roberto Mannino, 32 anni;
  • Isidoro Mannino, 56 anni;
  • Valentina Mannino, 30 anni;
  • Giuseppe Anile, 38 anni;
  • Luigi Cracchiolo, 49 anni;
  • Giuseppe Mannino, 48 anni;
  • Gaspare Abbate, 37 anni.

Ai domiciliari sono finiti:

  • Seam D’Angelo, 43 anni;
  • Gaspare Impastato, 36 anni;
  • Rosalia Mangione, 38 anni;
  • Rosalia Russo, 39 anni;
  • Vito Cottone, 33 anni;
  • Gianluca Gambino, 25 anni;
  • Piera Abbate, 45 anni;
  • Giovanni Failla, 47 anni;
  • Vito Giambanco, 35 anni.

Hanno l’obbligo di presentarsi alla Polizia giudiziaria:

  • Maria Cristina Guercio, 52 anni;
  • Maurizio Di Stefano, 44 anni;
  • Piero Castrofilippo, 28 anni;
  • Michele Cucuzza, 30 anni;
  • Francesco Mauro, 68 anni.

Foto di repertorio