In aula il video che mostra la morte di Roberta Siragusa: il corpo in fiamme e la presenza del fidanzato

In aula il video che mostra la morte di Roberta Siragusa: il corpo in fiamme e la presenza del fidanzato

PALERMO – È stato mostrato per la prima volta nella giornata di oggi il video che ritrae gli ultimi momenti di vita della giovanissima Roberta Siragusa, la 17enne uccisa la notte del 24 gennaio a Caccamo, in provincia di Palermo.

Si è svolto tutto nell’aula bunker dell’Ucciardone davanti al presidente della seconda Sezione penale della Corte d’Assise Vincenzo Terranova, giudice a latere Mauro Terranova, il pubblico ministero Giacomo Barbara, dove il tenente dei carabinieri di Termini Imerese Nicola De Maio ha ripercorso gli ultimi difficili attimi della ragazza morta bruciata nei pressi del campo sportivo di Caccamo.


Dalle immagini proposte nell’aula del Tribunale sarebbe stato possibile risalire al momento in cui la ragazza, ancora in vita, avrebbe camminato per pochi metri mentre le fiamme la divoravano. Poi sarebbe caduta a terra.

Pietro Morreale, che secondo le immagini non si sarebbe prodigato per aiutare la ragazza o spegnere le fiamme, avrebbe afferrato le caviglie di Roberta mentre ancora il corpo bruciava, per poi spostarlo. Vicino alla tragica scena, poi, l’immancabile presenza della macchina di lui.

Il racconto con tutti i suoi dettagli è stato fatto davanti agli avvocati della famiglia Sergio Burgio e Giuseppe Canzone, Giovanni Castronovo e Simona Lo Verde e il difensore di Pietro Morreale, Gaetano Giunta.

Immagine di repertorio