Due prescrizioni e una assoluzione, ne escono “puliti” i tre poliziotti accusati di depistaggio per strage Borsellino

Due prescrizioni e una assoluzione, ne escono “puliti” i tre poliziotti accusati di depistaggio per strage Borsellino

PALERMO – Erano accusati di calunnia aggravata per aver favorito Cosa Nostra, senza aggravante però, è stata prescritta la calunnia per Mario Bo e Fabrizio Mattei.

I due, insieme a Michele Ribaudo, erano accusati di calunnia aggravata. Assolto Ribaudo. Per Bo e Mattei l’accusa è prescritta.


Ne escono così “puliti” i tre poliziotti accusati di aver depistato le indagini sulla strage in cui morì il Giudice Borsellino e la sua scorta.

A deciderlo il Tribunale di Caltanissetta.

La famiglia Borsellino ha già anticipato, attraverso i suoi legali, che farà ricorso in Appello.

Riconosciuto come calunniatore, invece, il finto pentito Vincenzo Scarantino.