Denise Pipitone, ex pm Angioni ritratta: la Procura chiede il proscioglimento, ma il giudice respinge

Denise Pipitone, ex pm Angioni ritratta: la Procura chiede il proscioglimento, ma il giudice respinge

PALERMO – Il giudice monocratico di Marsala dopo un attenta riflessione avvenuta nella camera di consiglio ha emesso la sua decisione in cui ha respinto la richiesta di proscioglimento dell’ex pm Maria Angioni, sotto processo per false informazioni al pubblico ministero.

A sollecitare il proscioglimento del magistrato è stata la Procura che ha sostenuto che l’imputata avesse ritrattato le dichiarazioni, rivelatesi false, che le erano costate l’incriminazione.


La ex pm che indagò su Denise, leggendo una lunga memoria, ha affermato che se quando fu ascoltata in procura lo scorso maggio avesse avuto a disposizione i documenti dell’inchiesta avrebbe detto cose diverse. Angioni aveva inoltre denunciato una serie di falle nella indagine sulla scomparsa della bambina

Per la Procura sarebbe stata una ritrattazione: da qui la decisione di chiedere il proscioglimento. Ma per il giudice, Angioni non avrebbe espressamente ritirato le sue accuse per cui il proscioglimento non sarebbe ipotizzabile.

Foto di repertorio