Caos alla clinica Candela, paziente negativo ai primi due tamponi risulta positivo al terzo: trasferito in Terapia Intensiva

Caos alla clinica Candela, paziente negativo ai primi due tamponi risulta positivo al terzo: trasferito in Terapia Intensiva

PALERMO – Caos alla clinica Candela di Palermo, dove un ospite 40enne della struttura, arrivato da nemmeno 24 dall’ospedale Villa Sofia-Cervello, inizialmente negativo ai primi due tamponi, è stato trasferito nel reparto di Terapia Intensiva del Civico, registrando un peggioramento delle sue condizioni di salute.


Allo stato attuale, tra l’altro, il tampone ha dato esito positivo rendendo necessario un intervento ulteriore come da protocollo sanitario di gestione dell’emergenza.

Tutto il personale  – sottoposto a tampone – che è entrato a contatto col soggetto in questione è stato opportunamente isolato, in modo tale da circoscrivere il caso e scongiurare ogni possibile pericolo.


Nel frattempo, sono state avviate le procedure di sanificazione dei locali e, fino a quando non saranno ultimate, l’accesso alla struttura è precluso anche a coloro che si prendono cura dei pazienti non autosufficienti (erano gli unici che nei giorni precedenti potevano entrare previa esibizione di apposito certificato).

Immagine di repertorio