Avvistamento ufo in Sicilia, il Centro Ufologico Mediterraneo chiede di analizzare il video

Avvistamento ufo in Sicilia, il Centro Ufologico Mediterraneo chiede di analizzare il video

PALERMO – Il C.UFO.M., associazione di ricerca sugli ufo e fenomeni aerei anomali, nella persona del presidente Angelo Carannante, rivolge un appello ai testimoni dell’avvistamento ufo di Bolognetta, che è diventato virale sul web, affinché si mettano in contatto con lo stesso, utilizzando uno dei seguenti recapiti: [email protected], oppure 320/4659798 (è anche numero di WhatsApp), oppure tramite i social più diffusi, dove il C.UFO.M. è presente.

I ricercatori-ufologi mediterranei, vogliono fare chiarezza sull’avvistamento dell’ufo, descritto come una cometa che ha lasciato una scia bianca, volando, a quanto sembra, sotto le nuvole. Particolarmente interessante, è l’aspetto che riguarda l’apparire e lo scomparire dell’oggetto volante non identificato. Il fatto che l’ufo file sia stato segnalato ai carabinieri, non implica che non possa essere studiato. Sarà garantito l’anonimato dei testimoni.


In ogni caso, è indispensabile, per avere risultati attendibili, acquisire il video in originale e sottoporre ai testimoni, che dovranno anche raccontare agli ufologi del C.UFO.M. lo svolgimento dei fatti, un modulo avvistamenti dove verranno annotati tutti i particolari dell’avvistamento.

Infine, si ricorda che, nell’anno appena trascorso, il Centro Ufologico Mediterraneo ha studiato diversi casi di avvistamenti ufo in Sicilia, come quelli di Palermo e Santa Maria di Licodia.

Palermo, Catania e l’Etna, insieme alla provincia di Napoli ed il Vesuvio, sono state tra le aree più sorvolate dagli ufo nel 2021.