Arma da sparo clandestina e lite in corso Vittorio Emanuele: un arresto

Arma da sparo clandestina e lite in corso Vittorio Emanuele: un arresto

PALERMO – I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato per porto abusivo di arma da sparo clandestina T. C., 35enne nisseno, domiciliato in città.


La sera dell’11 febbraio scorso, i militari dell’Arma sono intervenuti in corso Vittorio Emanuele per una lite tra due persone, scaturita da futili motivi.


Dopo aver bloccato e identificato i contendenti, i carabinieri hanno proceduto a perquisizione personale, in seguito alla quale T.C. è stato trovato in possesso di una pistola semiautomatica, modello Colt 911, priva di matricola, funzionante, con serbatoio contenente 6 proiettili calibro 45.

Quanto ritrovato è stato sottoposto a sequestro e l’arma sarà inviata ai carabinieri del R.I.S. (Reparto Investigazioni Scientifiche) di Messina per gli accertamenti balistici e i riscontri volti a stabilire se sia stata utilizzata per azioni delittuose.

L’uomo è stato arrestato e condotto al carcere Lorusso a disposizione dell’autorità giudiziaria.