Altra sparatoria nello Zen, padre e figlio feriti da colpi d’arma da fuoco: trasportati in ospedale

Altra sparatoria nello Zen, padre e figlio feriti da colpi d’arma da fuoco: trasportati in ospedale

PALERMO – Ancora una sparatoria all’interno del quartiere Zen di Palermo. Sono passate due settimane da quando Giacomo Cusimano, 32 anni, avrebbe aperto il fuoco con una pistola contro Emanuele Cipriano in via Nedo Nadi, sempre nello stesso Zen. In quell’occasione Cusimano ha colpito Cipriano all’addome e al torace. Quest’ultimo è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Oggi, in via Fausto Coppi, sembrerebbe che due uomini, padre e figlio, siano stati feriti da alcuni colpi d’arma da fuoco.

I due, dopo essere stati raggiunti dai proiettili, sarebbero stati immediatamente soccorsi e affidati alle cure dei sanitari e dei medici dell’ospedale Villa Sofia di Palermo.


Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli agenti della Polizia di Stato, che avrebbero già individuato alcuni bossoli sull’asfalto.

Si cerca la persona che ha premuto il grilletto. Sconosciuto, al momento, il movente del gesto. Da appurare anche perché è stata presa di mira la coppia padre-figlio vittima della sparatoria.

Immagine di repertorio