Uccide la madre e la fa a pezzi, Eduardo viene aggredito in carcere e muore in ospedale

Uccide la madre e la fa a pezzi, Eduardo viene aggredito in carcere e muore in ospedale

NAPOLI – È deceduto la scorsa notte, all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove era stato ricoverato a seguito di una violenta aggressione subita dieci giorni fa nel carcere di Poggioreale. Eduardo Chiarolanza, queste le generalità della vittima, si trovava rinchiuso a seguito dell’uccisione della madre.

L’uomo, infatti, avrebbe ucciso e fatto a pezzi la madre 84enne, Eleonora Di Vicino. A seguito dell’evento tragico avrebbe anche confessato di essere stato lui l’autore del delitto.


Chiarolanza era affetto da problemi psichiatrici e pare proprio che sia stato aggredito da un compagno di cella, anch’egli affetto dai suoi stessi disagi di salute.

L’uomo è morto nelle scorse ore nel reparto Covid del nosocomio napoletano, a causa di profonde lesioni al capo provocate da un corpo contundente, forse uno sgabello.

Foto di repertorio