Fotografato buco nero al centro della Via Lattea: questa è la “prova schiacciante” che esiste

Fotografato buco nero al centro della Via Lattea: questa è la “prova schiacciante” che esiste

MONDO – Svelata, da parte degli scienziati, la prima immagine del buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea. Questo risultato fornisce indizi importanti per comprendere il comportamento di questi corpi che si ritiene risiedano al centro della maggior parte delle galassie. Si tratta della “prova schiacciante” che esiste.

Questa foto è stata ottenuta grazie a una rete globale di radiotelescopi, la Collaborazione Event Horizon Telescope (EHT), un team internazionale di cui fanno parte anche ricercatrici e ricercatori dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dell’Università Federico II di Napoli e dell’Università di Cagliari.


Già in passato gli scienziati avevano scoperto stelle che si muovevano intorno a un corpo invisibile, compatto e molto massiccio al centro della Via Lattea.

Quelle osservazioni suggerivano che l’oggetto in questione, chiamato Sagittarius A (Sgr A), fosse un buco nero, e l’immagine resa pubblica fornisce la prima prova visiva diretta a sostegno di questa ipotesi.

Siamo rimasti sbalorditi da quanto le dimensioni dell’anello siano in accordo con le previsioni della teoria della relatività generale di Einstein“, commenta Geoffrey Bower, EHT Project Scientist all’Academia Sinica di Taipei, Taiwan e alla University of Hawaii at Mnoa, negli Stati Uniti.

Il buco nero, che si trova a circa 27 mila anni-luce dalla Terra in direzione della costellazione del Sagittario, appare nel cielo con una dimensione pari a quella che avrebbe una ciambella sulla Luna.

Per realizzarne l’immagine, il team ha creato il potente EHT mettendo insieme otto osservatori radio-astronomici in tutto il mondo per creare un unico telescopio virtuale dalle dimensioni del pianeta Terra