Paxlovid, la pillola anti-Covid di Pfizer riceve l’ok dell’Ema: efficace anche contro Omicron

Paxlovid, la pillola anti-Covid di Pfizer riceve l’ok dell’Ema: efficace anche contro Omicron

MONDO – Arriva l’ok dell’Ema, Agenzia Europea del farmaco, a Paxlovid, pillola anti-Covid di Pfizer, che ha raccomandato l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata per il medicinale.

La pillola è raccomandata per il trattamento del Covid negli adulti che non necessitano di ossigeno supplementare e ad alto rischio che possa avere conseguenze gravi.


Negli studi presi in considerazione, secondo quanto chiarito in una nota dall’Ema, il trattamento con Paxlovid ha ridotto significativamente i ricoveri o i decessi nei pazienti che hanno almeno una condizione sottostante che li mette a rischio di Covid grave.

La maggior parte dei pazienti nello studio è stata infettata dalla variante Delta ma si prevede che Paxlovid sia attivo anche contro Omicron e altre varianti. Il profilo di sicurezza è stato favorevole e gli effetti collaterali sono stati generalmente lievi.

Ha il potenziale per fare davvero la differenza per le persone ad alto rischio di progressione verso il Covid grave“, commenta la commissaria Ue alla Salute Stella Kyriakides.

Come si assume? La terapia prevede due pillole due volte al giorno per 5 giorni. Il farmaco infatti contiene due principi attivi: PF-07321332 e ritonavir, in due compresse diverse.

Il primo agisce riducendo la capacità di SARS-CoV-2 di moltiplicarsi nell’organismo, mentre ritonavir prolunga l’azione di PF-07321332 consentendogli di rimanere più a lungo nell’organismo a livelli che influenzano il moltiplicazione del virus.

Deve essere somministrato il prima possibile dopo la diagnosi ed entro 5 giorni dall’inizio dei sintomi.