Coronavirus Catania, tamponi drive-in a Misterbianco: 77 contagiati, caos sanificazioni negli uffici comunali

Coronavirus Catania, tamponi drive-in a Misterbianco: 77 contagiati, caos sanificazioni negli uffici comunali

MISTERBIANCO – Prosegue lo screening per il Coronavirus promosso dalla Regione Siciliana in tutta l’isola e, in particolar modo, a Catania e provincia. A Misterbianco, in provincia di Catania, sarebbero stati resi noti i dati ufficiali riguardanti i tamponi drive-in effettuati all’interno del parcheggio Milicia. Tali dati riguarderebbero il periodo che va dal 14 al 16 novembre. Su 1.938 tamponi effettuati nelle giornate dal 14 al 16 novembre in modalità drive-in, a Misterbianco, sarebbero risultate positive al Covid-19 77 persone.

Tra queste anche un vigile urbano della locale polizia, assieme a parte della sua famiglia. L’agente della polizia municipale è il quarto dipendente del Comune di Misterbianco risultato positivo nella seconda ondata di Coronavirus.


Segue, infatti, ai due casi riscontrati tra gli addetti al servizio Anagrafe/Elettorale e a un dipendente dei Lavori Pubblici. Il primo caso tra i comunali si è registrato a marzo. Fu l’ufficio Ragioneria a essere interessato nella persona di una lavoratrice.

Insomma, a Misterbianco si respira una situazione di disagio all’interno degli uffici comunali. Tra quelli interessati dal contagio, infatti, sembrerebbe che in alcuni l’ultima sanificazione effettuata risalga addirittura al settembre scorso. Se confermata, si tratterebbe di una grave carenza, che metterebbe a rischio la salute dei dipendenti e dei cittadini.