Mino Raiola non è morto, il primario del San Raffaele di Milano smentisce il decesso

Mino Raiola non è morto, il primario del San Raffaele di Milano smentisce il decesso

MILANO – È stata smentita in questi minuti la morte dell’agente sportivo Mino Raiola.

Sono indignato dalle telefonate di pseudo giornalisti che speculano sulla vita di un uomo che sta combattendo”. Con queste parole, Alberto Zangrillo, primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale San Raffaele di Milano, chiarisce in merito alla notizia del decesso diffusa in queste ore.


Raiola è ancora vivo, anche se in gravi condizioni.

Lo scorso gennaio si era sottoposto a un delicato intervento chirurgico per problemi polmonari, successivamente sulle sue condizioni di salute non era trapelato altro.

Il 55enne, procuratore sportivo, protagonista delle più importanti operazioni di calciomercato degli ultimi anni, è ormai malato da tempo.

Non è la prima volta che Raiola viene dichiarato morto nonostante stia combattendo la battaglia più difficile della sua vita.

Fonte foto MonzaToday