Al Teatro Antico di Tindari Salvatore Guglielmino racconta il dramma di Edipo Re

Al Teatro Antico di Tindari Salvatore Guglielmino racconta il dramma di Edipo Re

MESSINA – Terzo appuntamento con l’applaudita pièce “Edipo Re“, il mito di Sofocle riletto e diretto dal regista ed attore Salvatore Guglielmino che sabato 28 agosto alle ore 21, nella magnificenza del Teatro Antico di Tindari darà vita ad una delle tragedie greche più significative e influenti per la civiltà occidentale, evidenziando la drammaticità dell’uomo illuso di avere sotto controllo la propria vita e le conseguenze delle proprie azioni.

Sul palco insieme a Guglielmino, per la terza stagione di Mitoff rassegna dedicata al teatro classico, gli attori Franco Colaiemma e Marta Limoli i quali analizzeranno l’esistenza umana e le sue miserie dove teatro, morte e l’inevitabilità del fato, dimostrano ancora una volta come l’insegnamento dei miti si rifletta nel nostro quotidiano.


L’opera di Sofocle, racconta il dramma dell’uomo che tenta di sfuggire i tutti i modi alla profezia che lo vede l’assassino del padre e marito della madre, ritrovandosi nella totale inconsapevolezza di realizzare il nefasto responso datogli alla nascita.

Edipo credendo di allontanarsi dalle colpe che non ha ancora commesso – spiega Guglielmino – si sta inconsciamente adoperando a mettere in atto i disegni del destino, dimostrando come una storia scritta secoli or sono sia tremendamente attuale e come molto spesso cercando di evitare quel problema ci troviamo spesso avvinghiati e travolti da esso”.