Messina, polemica sugli immigrati. Faranda scende in campo

Messina, polemica sugli immigrati. Faranda scende in campo

MESSINA – Una bufera si scaglia sulla città di Messina. E non si tratta di maltempo. Forte, infatti, è la polemica scaturita pochi giorni dopo lo sbarco di migranti avvenuto a Santo Stefano.

Il sindaco Renato Accorinti non si è presentato e secondo l’accusa non ha accolto questa povera gente come avrebbe dovuto e non ha saputo gestire la situazione. Un gesto poco elegante e poco accettato da gran parte delle cittadinanza e, in particolar modo, dal consigliere comunale Daniela Faranda.


Il membro del Nuovo Centro Destra non ha proprio gradito il comportamento del primo cittadino. La critica è pungente, dato che “l’assenza da parte di Accorinti è ingiustificabile e poco professionale, tanto da dimostrare incoerenza, se si considera che era stato lo stesso sindaco ad “aprire” agli sbarchi

Il fatto che l’evento sia avvenuto il giorno di Santo Stefano, inoltre, non sarebbe una giustificazione. “Chi ha deciso di rappresentare la città in certe situazione non può pensare alle festività, né tanto meno essere irreperibile. La città pretende risposte”.